Menu
Italian English French German Spanish

L’'analisi frattale applicata alla malattia di Parkinson

Nasce l’'accelerometro triassiale per la valutazione della risposta dell’'andatura alla terapia dopaminergica

I frattali sono forme geometriche irregolari che possono essere suddivise in parti, ciascuna delle quali raffigura, almeno approssimativamente, la forma intera. Esempi sono le nuvole, le catene montuose, le coste e molte strutture matematiche. Ingegneri giapponesi hanno applicato la matematica frattale all'’andatura dei pazienti parkinsoniani, mettendo a punto un sensore portatile che, applicato al corpo, è in grado di registrare movimenti tridimensionali e di trasmetterli ad un computer, che ne analizza il grado di irregolarità, espresso con un indice tra 1 (andatura regolare) e 2 (andatura irregolare). I soggetti normali presentano un indice di circa 1,3, mentre i pazienti parkinsoniani presentano un indice più elevato, da 1,48 in su. I ricercatori ritengono che questo dispositivo possa essere utile per valutare la risposta dell’ andatura alla terapia dopaminergica, permettendo una modulazione più accurata della terapia.

ScienceDaily