Menu
Italian English French German Spanish

La fisioterapia nel Parkinson funziona

Analizzati 39 studi su 1827 pazienti

Ricercatori inglesi hanno effettuato una recensione della letteratura medica, con lo scopo di individuare studi randomizzati e controllati (con gruppo di confronto ed assegnazione casuale della terapia) pubblicati sugli effetti della fisioterapia nella malattia di Parkinson. Hanno trovato 39 studi che includevano complessivamente dati su 1827 pazienti parkinsoniani a breve termine (in genere per periodi non superiori ai 6 mesi). 

Complessivamente è emerso che la fisioterapia migliora la velocità del cammino, la capacità di estensione, l’equilibrio (valutazione sulla scala di Berg), la mobilità e la gravità dei sintomi in generale misurati tramite la scala UPDRS (sia punteggio totale, che motorio e relativa alla capacità di svolgere le attività quotidiane) a breve termine. Sono necessari studi che valutino l’efficacia della fisioterapia nel lungo termine.

Tomlinson e coll BMJ online 6 agosto 2012