fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Più pesce per prevenire/rallentare il Parkinson?

pesceLa chiave è la proteina parvalbumina

 

La dieta mediterranea, ricca di pesce, rappresenta una alimentazione sana consigliata per la prevenzione di molte malattie. IN futuro il pesce potrebbe essere consigliato anche per contribuire alla prevenzione della malattia di Parkinson, nonché al rallentamento della progressione della malattia.
Ricercatori svedesi hanno scoperto che una proteina presente in abbondanza nella maggior parte dei pesci, la parvalbumina, è in grado di attrarre la proteina alfa-sinucleina e legarla, impedendo la formazione dei tipici aggregati di alfa-sinucleina che si formano nelle cellule nervose malate di Parkinson, detti corpi di Lewy.
La stessa equipe di ricercatori ha avviato altri studi per studiare come la parvalbumina di distribuisce nel corpo umano ovvero per valutare se arriva dove veramente serve.
I pesci più ricchi di parvalbumina sono il merluzzo, la carpa, le aringhe ed il salmone.


Fonte: Werner T e coll Scientific Reports 2018; 8 (1)

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !