fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Gli astrociti che esprimono gli enzimi attivatori della vitamina D identificano la malattia di Parkinson

astrociti NELLA MALATTIA DI PARKINSON GLI ASTROCITI ESPRIMONO GLI ENZIMI ATTIVATORI DELLA VITAMINA D 

 

 

Gli astrociti sono cellule che, insieme ai neuroni, rappresentano i principali costituenti del sistema nervoso. 

Il loro nome è dovuto al fatto che la loro forma è simile a quella delle stelle. 

Essi svolgono un ruolo chiave nella Malattia di Parkinson poiché sono spesso in grado proteggere i neuroni stessi andando a distruggere una proteina (α-sinucleina) che si accumula erroneamente nei pazienti affetti da tale malattia. 

Tuttavia, i meccanismi alla base di questi processi sono ancora poco chiari. Alcuni di questi potrebbero coinvolgere la vitamina D. 

Essendoci numerose evidenze riguardanti il ruolo protettivo della vitamina D, questo studio ha voluto analizzare la distribuzione degli enzimi in grado di attivarla e di disattivarla. 

Per fare questo, sono stati analizzati i cervelli post mortem di 9 pazienti affetti da Malattia di Parkinson e di 4 controlli sani. 

È stata osservata una maggiore azione dell’enzima attivante la vitamina D negli astrociti dei pazienti con Malattia di Parkinson, soltanto nelle regioni del cervello coinvolte nella patologia. 

Questi astrociti mostravano caratteristiche neuroprotettive; erano infatti in grado di degradare gli agglomerati di α-sinucleina. 

La vitamina D può quindi essere in grado di prevenire il deterioramento degli astrociti e quindi il danno dei neuroni nei pazienti affetti da Malattia di Parkinson.

Fonte: Mazzetti S, Barichella M, Giampietro F, Giana A, Calogero AM, Amadeo A, Palazzi N, Comincini A, Giaccone G, Bramerio M, Caronni S, Cereda V, Cereda E, Cappelletti G, Rolando C, Pezzoli G. Astrocytes expressing Vitamin D-activating enzyme identify Parkinson's disease. CNS Neurosci Ther. 2022 Feb 15. doi: 10.1111/cns.13801. Epub ahead of print.

 

A cura della prof. ssa Michela Barichella, Medico Dietologo, e della dott.ssa Serena Caronni, Biologa Nutrizionista

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson