Menu
Italian English French German Spanish

Delusione con le cellule pigmentate di retina nella malattia di Parkinson

Non sono state superiori al placebo in uno studio in doppio cieco

In passato piccoli studi in aperto avevano suggerito che l'impianto di cellule dopaminergiche pigmentate della retina nel putamen fosse efficace nella malattia di Parkinson. Purtroppo uno studio rigoroso in cui 71 pazienti sono stati assegnati casualmente all'impianto oppure ad una simulazione dell'intervento e sono stati valutati in condizioni di doppia cecità (nè il medico, nè il paziente conosceva la terapia assegnata) non ha evidenziato benefici sostanziali con l'impianto rispetto alla simulazione. I pazienti erano affetti dalla malattia di Parkinson da almeno 5 anni e non rispondevano adeguatamente alla terapia farmacologica. Le misurazioni di efficacia comprendevano le variazioni dopo 12 mesi dei seguenti parametri: il punteggio motorio UPDRS, il punteggio UPDRS relativo alla capacità di svolgere le attività quotidiane, il dosaggio di levodopa ed il tempo in ON e OFF nelle 24 ore.


Watts RL e coll 13° Convegno Internazionale di Movement Disorders, Parigi, giugno 7-11.