Menu
Italian English French German Spanish

Impiantati con successo neuroni dopaminergici nel ratto

Sono neuroni derivati da cellule staminali embrionali della specie umana

Proseguono con successo le ricerche sulle cellule staminali del centro sperimentale di lund in Svezia. I ricercatori sono ora riusciti ad impiantare con successo cellule nervose (neuroni) dopaminergiche (quelle che mancano nel Parkinson) derivate da cellule staminali di embrioni delle specie umana nel ratto con il sistema nervoso centrale lesionato tramite 6-OHDA per creare un modello animale della malattia di Parkinson. Hanno dimostrato tramite immagini acquisite con la risonanza magnetica e la PET che i neuroni impiantati sono sopravvissuti a lungo termine (6 mesi), si sono integrati bene e hanno ricreato circuiti nervosi dopaminergici perduti, ripristinando la funzione motoria con pari efficacia dei neuroni di origine fetale umana usati molti anni fa in sperimentazloni cliniche.

Rimangono alcune riserve: si tratta di un successo conseguito in un modello animale che non riproduce esattamente la malattia di Parkinson (lesioni acuta ovvero improvvisa invece di lesioni lente e progressive); le cellule derivano da embrioni umani con tutte le riserve etiche del caso; i neuroni di origine fetale erano sì efficaci, ma in alcuni casi hanno anche causato gravi movimenti involontari incontrollabili.

 

 

Fonte:  Grealish e coll Cell Stem Cell 2014; 15: 653-665