Menu
Italian English French German Spanish

Monitorare la progressione del Parkinson tramite la risonanza

Proposta la misurazione dell’acqua libera nella sostanza nera

Ricercatori dell'Università della Florida hanno esaminato la sostanza nera di 25 pazienti parkinsoniani e 19 controlli senza la malattia al basale e dopo 1 anno. Hanno rilevato che i valori di acqua libera nella sostanza nera misurati tramite risonanza magnetica nucleare erano significativamente più elevati nei pazienti parkinsoniani rispetto ai controlli al basale e che i valori già elevati sono ulteriormente aumentati dopo 1 anno, mentre quelli dei controlli sono rimasti stabili. Hanno inoltre stabilito che i valori di acqua libera nella sostanza nera nei pazienti parkinsoniani al basale erano predittivi dei punteggi relativi alla gravità della bradicinesia (rallentamento dei movimenti) dopo 1 anno.

 

Fonte:  Ofori e coll Brain online 16 maggio 2015