Menu
Italian English French German Spanish

Depressione nel Parkinson associata ad alterazioni nelle neuroimmagini RMN

Perdita di sostanza bianca nel cervello

Ricercatori serbi all'Università di Belgrado in Serbia assieme a ricercatori italiani dell'Istituto San Raffaele a Milano hanno studiato 40 pazienti parkinsoniani, di cui 24 depressi in base al punteggio sulla scala di Hamilton ed i criteri DSM-IV e 16 non depressi, nonché 26 soggetti sani, sottoponendoli all'acquisizione di neuroimmagini del cervello tramite la risonanza magnetica nucleare (RMN). Hanno rilevato che i pazienti parkinsoniani presentavano perdite della sostanza grigia nella corteccia cigolata anteriore, nell'insula e nell'area frontale centrale rispetto ai soggetti sani. Solo i pazienti depressi presentavano anche perdite della sostanza bianca della corteccia cingolata anteriore e della regione orbitofrontale inferiore. L'entità della perdita era correlata con la gravità della depressione.

Kostic VS e coll Neurology online 4 agosto 2010