fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Disturbo del sonno REM e neurodegenerazione

Molti ricercatori stanno lavorando sul ruolo del metabolismo cerebrale come biomarcatore nello sviluppo di Parkinson, in particolare nei pazienti che hanno una diagnosi di disturbo del comportamento del sonno REM (RBD, REM Behavior Disorder).

 

Il disturbo del comportamento del sonno REM è un disturbo motorio e comportamentale che si verifica durante la fase di sonno REM, ed è considerato un sintomo che può precedere l'esordio del Parkinson.
Il pattern di metabolismo cerebrale  si ottiene dalla elaborazione delle immagini di una PET encefalo con fluorodesossiglucosio (18F)FDG-PET, un esame strumentale utilizzato proprio per la valutazione del metabolismo cerebrale del glucosio.
Lo studio appena pubblicato è uno studio di coorte prospettico su 30 pazienti con RBD, 25 pazienti con Parkinson appena esordito e con una storia di RBD, 21 pazienti con Parkinson di lunga data in trattamento stabile e 24 controlli sani. 
Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a PET con (18F)FDG e hanno effettuato le valutazioni dell'olfatto,  cognitiva e motoria con la scala MDS-UPDRS.
La sintesi dei risultati, che sono interessanti e complessi, è questa: un alto valore del pattern metabolico calcolato dalle immagini di PET nei pazienti con RBD sta a indicare lo sviluppo di una malattia di Parkinson. 
Questo studio è preliminare, richiederà altri studi confermativi, ma pone l'attenzione sullo studio dei sintomi podromici, cioè dei sintomi che precedono l'esordio della malattia di Parkinson, per poter studiarne sempre meglio le cause e poter sviluppare finalmente una terapia che modifichi la progressione della malattia. 
 
 

Fonte: Shin JH, el al.   Parkinson Disease-Related Brain Metabolic Patterns and Neurodegeneration in Isolated REM Sleep Behavior Disorder. Neurology. 2021 May 19:10.

 
 
Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson