Menu
Italian English French German Spanish

Titolo : Immagini della neuromelanina e perdita dopaminergica nella malattia di Parkinson

Autori: Isaias IU, Trujillo P, Summers P, Marotta G, Mainardi L, Pezzoli G, Zecca L, Costa A.

 

Significato: Messa a punto di un nuovo protocollo di risonanza magnetica per neuroimmagini della sostanza nera (i.e. l’area del cervello maggiormente danneggiata nella malattia di Parkinson) mediante valutazione della neuromelanina. Queste immagini sono state anche confrontate con una scintigrafia cerebrale (SPECT) con FP-CIT (DaTscan), un esame che determina l’innervazione dopaminergica dello striato. In questo modo è stato possibile, per la prima volta, confrontare direttamente il danno delle cellule dopaminergiche nella sostanza nera e delle loro terminazioni nel nucleo striato. La possibilità di utilizzare un esame di risonanza magnetica, per studiare l’attività dopaminergica in pazienti con malattia di Parkinson, è di grande importanza. Questa metodica, che non utilizza radiazioni, è meno costosa ed è più diffusa ed agevole di un esame DaTscan, permetterebbe di eseguire esami ripetuti per monitorare la progressione della malattia e l’efficacia di terapie nel rallentarla. Sarebbe inoltre possibile eseguire esami di screening di soggetti a rischio (per es. con familiari affetti dalla malattia) a scopo preventivo.

Sponsorizzazione contribuzione all’onorario dei ricercatori liberi professionisti coinvolti nella ideazione, conduzione ed analisi dello studio, nonché nella stesura dell’articolo

Pubblicazione:   rivista Frontiers in Human Neuroscience 2016 vol 8 pagine 196-207

LINK all’abstract in inglese