Menu
Italian English French German Spanish

Il paziente parkinsoniano si affatica facilmente?

Potrebbe essere depresso

Ricercatori greci hanno valutato l'associazione tra affaticamento ed una serie di parametri in 40 pazienti parkinsoniani e 26 soggetti non affetti dalla malattia. Hanno constatato che il grado di affaticamento era significativamente maggiore tra i pazienti parkinsoniani, ma che non era correlato alla gravità della malattia. Non era neanche correlato a disturbi del sonno, che notoriamente possono causare stanchezza durante il giorno. Era invece fortemente correlato alla presenza di depressione, nonché ad alterazioni di parametri della funzione immunitaria. Tuttavia, in una seconda analisi effettuata solo nei pazienti non depressi queste ultime erano modeste, per cui l'associazione principale era con la depressione.

Katsarou Z et al Rev Neurol 2007; 45: 725-728