Menu
Italian English French German Spanish

La diatermia a radioonde provoca gravi lesioni in pazienti impiantati con DBS

Due pazienti parkinsoniani hanno subito danni permanenti per il riscaldamento degli elettrodi intracerebrali

Abbiamo avuto notizia oggi di un secondo caso di lesione cerebrale grave, provocata da diatermia, in pazienti parkinsoniani impiantati con neurostimolatori. La diatermia è una tecnica di riscaldamento che utilizza onde corte, microonde, o ultrasuoni e viene utilizzata da fisiatri, massaggiatori, dentisti etc. per riscaldare varie zone del corpo. Quando vengono utilizzate onde corte, l'effetto può trasmettersi attraverso il sistema e provocare gravi lesioni intorno all'elettrodo stimolante. Un primo paziente è stato segnalato dalla rivista Neurology a maggio e le gravi lesioni (il paziente è ora in uno stato vegetativo) sembravano legate all'eccesso di dose diatermica utilizzata in un area del viso molto vicina al sistema stimolatori-elettrodi. In questo secondo caso, segnalato in Belgio, la diatermia invece sarebbe stata praticata per un dolore lombare, quindi in una zona relativamente lontana dallo stimolatore. E' quindi obbligo segnalare a tutti i pazienti impiantati con DBS di evitare tassativamente questo tipo di terapia riscaldante anche a stimolatori spenti.