fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Prendere di mira l'alfa-sinucleina nella malattia di Parkinson

Prendere di mira l'alfa-sinucleina attraverso il sistema immunitario è l'obiettivo delle terapie vaccinali che si stanno studiando.

 

Sappiamo ormai bene come la malattia di Parkinson sia caratterizzata dall'accumulo anomalo della proteina presinaptica alfa-sinucleina sotto forma di corpi di Lewy e neuriti di Lewy e dalla perdita dei neuroni dopaminergici della substantia nigra nel cervello.
L'alfa-sinucleina è associata a molteplici meccanismi di disfunzione e degenerazione dei neuroni tra cui l'infiammazione, la disfunzione mitocondriale, l'alterazione della degradazione proteica e lo stress ossidativo. Per questo motivo è diventata un obiettivo chiave per lo sviluppo di nuove terapie che blocchino la malattia. 

Le immunoterapie possono essere classificate in passive o attive: le attive sono le strategie di vaccinazione classiche che attivano una risposta prolungata attraverso la somministrazione di antigeni per innescare la generazione di anticorpi specifici. Le immunoterapie passive consistono nella somministrazione diretta di anticorpi creati in laboratorio, e possono richiedere la somministrazione ripetuta di anticorpi potenzialmente a lungo termine.

Attualmente alcuni studi di fase 1 che valutano la sicurezza e la tollerabilità dell'immunoterapia attiva o passiva sono in corso o in via di completamento, in particolare uno studio nei pazienti con MSA e Parkinson con i vaccini PD01A e PD03A. Un'altra immunoterapia attiva, la UB-312, è attualmente in corso di studio (fase 1) in partecipanti sani e pazienti con Parkinson. Gli approcci di immunizzazione passiva comprendono uno studio di fase 2 con la molecola prasinezumab (RO7046015/PRX002) in pazienti con Parkinson iniziale, uno studio di fase 1 con un anticorpo anti-alfa sinucleina (BIIB054, cinpanemab), e uno studio sempre di fase 1 con dosi multiple crescenti di MEDI1341 in pazienti con Parkinson.


Sono studi complessi e in fasi molto iniziali, ma ci fanno comprendere come l'immunoterapia sia un'area di ricerca attiva e in crescita.

 

Fonte: Fleming SM, Davis A, Simons E. Targeting alpha-synuclein via the immune system in Parkinson's disease: Current vaccine therapies. Neuropharmacology. 2021 Nov 3;202:108870.

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson