Menu
Italian English French German Spanish

Difficoltà di concentrazione e colpi di sonno

Risponde la Dr Anna Zecchinelli, Neurologo che lavora presso il Centro Parkinson ICP a Milano:

In base alla sua descrizione del fenomeno, è assai probabile che il problema sia dovuto a colpi di sonno. Nel paziente parkinsoniano l'eccessiva sonnolenza diurna, ed anche gli addormentamenti improvvisi, possono essere legati ad un cattivo riposo notturno con conseguente debito di sonno diurno; in questo caso la soluzione è per migliorare la qualità e la quantità del riposo notturno. E' anche possibile che i colpi di sonno siano un effetto collaterale della terapia antiparkinsoniana. In ogni caso deve parlarne con il suo neurologo e tenere presente che per lei può essere pericoloso svolgere attività dove l'attenzione è essenziale, come la guida.
Riguardo alla difficoltà a sostenere un discorso, può essere espressione di un disturbo di fissazione dell'attenzione e di difficoltà di concentrazione, funzioni legate ad una particolare zona del cervello che si chiama lobo frontale e che a volte sono compromesse, naturalmente in grado variabile, nelle persone affette da malattia di Parkinson.