Menu
Italian English French German Spanish

La dentatura dei pazienti parkinsoniani è in condizioni migliori rispetto alla media

Forse perché i pazienti parkinsoniani sono più diligenti nel lavarsi i denti

E’ stata effettuata in Giappone una indagine sulle condizioni della dentatura dei pazienti parkinsoniani aventi almeno 60 anni di età, annotando il numero di denti cariati, mancanti e/o otturati. Contrariamente alle previsioni, tale numero era inferiore nei pazienti parkinsoniani rispetto alla media della popolazione generale avente la medesima età, rilevata nell’ambito di una indagine a livello nazionale nel 1993 (19.3 rispetto a 24.3); inoltre il numero di denti ancora presenti era mediamente superiore (16.5 rispetto a 10.2). L’esito di questa indagine smentisce la credenza che le condizioni della dentatura sono peggiori nei pazienti parkinsoniani a causa di difficoltà nel lavarsi i denti. Una possibile spiegazione del fenomeno è che la percentuale di soggetti che si lavavano i denti tre volte al giorno era molto più elevata tra i pazienti parkinsoniani che nella popolazione generale (68% rispetto al 19%).

Fukayo S. Nippon Eiseigaku Zaashi 2002; 57: 585-590