Menu
Italian English French German Spanish

La gestione ottimale della anestesia del paziente parkinsoniano

Bisogna tenere presente particolari problemi e potenziali interazioni nel paziente parkinsoniano

La gestione ottimale della anestesia del paziente parkinsoniano è controversa. Gli autori ritengono che i fattori chiave per ridurre la morbidità postoperatoria siano i seguenti: una valutazione meticolosa delle condizioni del paziente prima dell’intervento, la continuazione della terapia farmacologica antiparkinsoniana fino al momento della anestesia e successivamente, la rimozione di fattori scatenanti noti, il ricorso alla somministrazione di levodopa durante l’intervento, ove necessario.

Nicholson G et al Br J Anaesth 2002; 89: 904-916